Dal garden al terrazzo: il trapianto perfetto.

La fase della messa in dimora delle piante in piena terra o in vaso è estremamente delicata; in questo articolo vi parleremo del trapianto in vaso. La piantagione può avvenire in qualsiasi momento, visto che la maggior parte delle piante vendute nei vivai sono in vaso; evitate però di trapiantare nei momenti di freddo intenso o caldo torrido. Per ridurre al minimo il rischio di sofferenza per le piante e l’insorgenza di malattie fungine o parassitarie occorre seguir poche ma semplici regole.

  • La prevenzione inizia in vivaio, dalla corretta scelta della pianta; scegliete sempre piante con portamento eretto, steli robusti, esemplari sani e forti;

pianta

  • Osservate sempre il fondo del vaso: se le radici della pianta che avete scelto fuoriescono significa che l’esemplare è rimasto troppo a lungo nel contenitore, con conseguente indebolimento delle radici e probabili difficoltà in fase di attecchimento. Altro campanello d’allarme è la presenza di muschio sul terriccio;
  • Usate un terriccio di buona qualità e soprattutto adatto alle piante che andrete a travasare; ad esempio le eriche vogliono un terriccio acido;

piantare - terriccio

  • Ricordate che la terra in vaso deve essere umida ma non fradicia. Se la terra è particolarmente asciutta potete immergere in vaso in un bacinella con acqua per pochi minuti in modo da ammorbidirla;
  • Scegliete un contenitore che sia abbastanza capiente da contenere lo sviluppo delle radici, valutatene la profondità in rapporto al pane radicale e alla parte aerea della pianta; di base il contenitore deve essere di due misure più grande del vaso del garden;
  • Disponete sul fondo uno strato di argilla espansa che funge da drenaggio; ricordatevi che il contenitore scelto deve avere sul fondo dei buchi per permettere il defluire dell’ acqua;
  • Svasate la pianta e allargate leggermente le radici con le dita, non spezzate il pane radicale;
  • Una volta inserita la pianta, coprite il colletto (la base del fusto) con del terriccio pressandolo leggermente con le dita;
  • Ripulite la pianta da parti secche e rovinate e annaffiate abbondantemente.

piante in vaso

Buon lavoro!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...