Il giardino ornamentale sul terrazzo: le bulbose.

Con il termine bulbose si intende un insieme eterogeneo di piante che appartengono a famiglie diverse ma che hanno in comune la caratteristica di avere un organo sotterraneo di varie forme in grado, nei periodi climatici avversi, di passare un periodo di riposo – la cosiddetta “dormienza” – durante il quale sembra inattivo. Questi organi sotterranei, che possono avere forma di bulbi, rizomi, tuberi o cormi, sono una vera e propria dispensa di sostanze nutritive atte a garantire la sopravvivenza della specie anche nell’ambiente più ostile o nella situazione più sfavorevole.

Le bulbose sono piante molto amate sia dai giardinieri esperti che dai neofiti, in quanto presentano una serie di vantaggi non da poco. I loro punti di forza sono diversi:

  • sono piante adatte a chi ha poco tempo da dedicare al giardinaggio, in quanto molto facili da coltivare;
  • sono piante a basso costo e che richiedono uno scarso utilizzo di fertilizzanti e antiparassitari;
  • i fiori sono molto colorati e alcuni hanno delle forme molto caratteristiche e originali;
  • sono perfette anche da coltivare in vaso e perfettamente abbinabili alle perenni.

Muscari

Fra i vari accostamenti tra bulbose e perenni potete provare con:

Nei climi caldi e asciutti (tipo al sud o nelle zone costiere)

  • Narcisi e anemoni con pratoline e tarassaco;
  • Tulipani e violaciocche;
  • Allium e papaveri;
  • Gladioli ed eremuro;

Nei climi continentali (estati calde e umide e inverni rigidi):

  • Narcisi e pratoline;
  • Muscari e viole del pensiero;
  • Anemoni e giacinti;
  • Tulipani e achillea, lunaria e alchemilla;

Achillea  fiori-tulipani-allium

Nelle zone d’ombra:

  • Crocus e hosta;
  • Narcisi e tiarella;
  • Scilla e asparagina selvatica.

Questi sono solo alcuni suggerimenti, il mio consiglio comunque è quello di sperimentare voi stessi e trovare nuove combinazioni che vi possano soddisfare, potenzialmente possono essere davvero tantissime e con le fioriture primaverili e autunnali dei bulbi potrete avere il terrazzo coloratissimo per un lungo arco di tempo.

Durante l’anno i momenti principali in cui si interrano i bulbi sono due: in autunno, tra inizio Settembre e inizio Dicembre, per quelli a fioritura primaverile e da Gennaio ad Aprile per quelli a fioritura estiva (anche se per questi è consigliabile aspettare i primi giorni di primavera, quando la temperatura comincia ad essere più mite). Esiste anche un terzo momento, che va da fine Agosto e metà Settembre e riguarda i colchici, la stenbergia e i crochi autunnali.

Seguendo questo criterio ora si interrano in vaso i bulbi di:

  • Aglio – Autunno;
  • Calla – Autunno;
  • Ciclamino – da agosto in poi;
  • Fritillaria – Autunno;
  • Croco – Autunno;
  • Giacinto – Autunno;
  • Glossinia – Autunno;
  • Ippeastro – Novembre;
  • Iris bulbosi – Autunno;
  • Muscari – Autunno;
  • Narciso – Autunno;
  • Ranuncolo – Ottobre sino a Marzo;
  • Tulipano – Autunno.

Nel prossimo articolo capiremo come coltivare le bulbose in vaso, di che tipo di substrato necessitano e come curarle dopo l’impianto.

Buon Lavoro cari giardinieri e agricoltori urbani!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...