L’orto d’autunno.

Con il 23 Settembre siamo entrati ufficialmente nella stagione autunnale e nonostante la natura si stia preparando all’arrivo del freddo, possiamo ancora sperimentare e provare a coltivare i nostri ortaggi sul terrazzo. Cosa ci occorre?

Forever Raised Beds   foto gardeners.com

  1. Il contenitore. Avremo modo di approfondire l’argomento “contenitore” più avanti; per ora se avete spazio, vi consiglio di utilizzare un cassone di legno, che potete tranquillamente auto-produrvi, delle misure di 1.20 x 1.20 metri, da suddividere ulteriormente in nove quadrati; oppure , meglio ancora, potete utilizzare delle aiuole in tessuto tecnico multistrato (tipo quelle della bacsac).
  2. Telo di polipropilene. Serve per proteggere il legno del cassone ma soprattutto permette all’acqua di defluire senza che si creino pericolosi ristagni;
  3. Un buon terriccio. Il substrato utilizzato è fondamentale per la riuscita dell’orto. Nei vivai potete trovarne di tutti i tipi ma orientatevi sempre, se potete, su prodotti consentiti in agricoltura biologica; è buona norma creare uno strato sottile sul fondo di argilla espansa;
  4. Le verdure, ovviamente. Ci sono diversi ortaggi che si possono coltivare in questo periodo, ve ne elenco di seguito alcuni; ricordatevi però che dovete tener conto della zona climatica in cui abitate.

I cavoli sono i protagonisti indiscussi di questa stagione! Potete coltivare qualsiasi tipo di cavolo: dal cavolo cappuccio, alla verza, dal cavolo broccolo al cavolfiore, cavolini di Bruxelles e cavolo nero di Toscana. Memento: i cavoli hanno bisogno di spazio per crescere quindi coltivatene uno solo per quadrato, pensate sempre alla crescita dell’ortaggio che andrete a piantare!

cabbage-389571_1280cauliflower-494755_1280

Le rape hanno un’ottima resistenza al freddo e si possono raccogliere anche con la neve!

Invidia, scarola e lattughe ci accompagnano per tutto l’autunno e inverno grazie alle varietà precoci e tardive dell’invidia, e le varietà invernali di lattuga.

lettuce-54132_1280

Esistono alcune varietà di finocchi che tollerano anche le basse temperature. Per conservare il fusto basale bianco, tenero e croccante ricordate di coprirlo con il terriccio!

Non solo ortaggi ma anche piante ornamentali come viole del pensiero, eriche, ciclamini, cavoli ornamentali e settembrini possono creare piacevoli macchie di colore da abbinare alle varietà delle vostre verdure.

Annunci

Un pensiero riguardo “L’orto d’autunno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...